La Settimana del Pride 2018


Quando si pensa al Pride a molti vengono in mente le parate: affollate, colorate e, per alcuni, fini a sé stesse. Un pride, però, è molto di più.
Dal 28 maggio al 3 giugno 2018 il Pride 2018 - Lugano propone un’intera settimana di eventi culturali e ricreativi il cui intento è coinvolgere. Coinvolgere la comunità LGBT e coinvolgere il resto della popolazione al fine di stimolare la conoscenza e il rispetto reciproci.
Scopri il programma ricco di eventi della Settimana del Pride 2018. Assisti a uno degli spettacoli proposti, partecipa ai nostri incontri e vieni a divertirti al grande party ufficiale! Tutti_e sono benvenuti_e.

Programma


Lunedì

28 maggio

2018

Geppetto e Geppetto

Teatro Foce | 20.30

“Se ci sarebbe più amore...” dicono i personaggi di “Geppetto e Geppetto”. Ecco, “se ci sarebbe più amore” è la storia di “Geppetto e Geppetto”. Questa non è la storia universale di tutti i figli nati da coppie omosessuali. Non è la storia di una bandiera spinta dal vento del “pro” o da quello del “contro”, chi se ne importa! Questa è la storia di un papà che vuole fare il papà e di un figlio che vuole fare il figlio: tra i due, all’apparenza, manca solo una mamma. È la storia di uno scontro tra due uomini, uno giovane e uno adulto, che cercano entrambi il riconoscimento di una paternità. È il desiderio di un Geppetto di farsi amare da un figlio che non è sangue del suo sangue, ma generato dal seme del proprio compagno. È il desiderio di un ragazzo di ritrovare una figura paterna, vissuta nell’assenza di una figura materna, che lo possa accompagnare nel mondo degli adulti senza il peso della mancanza di qualcosa, ma “se ci sarebbe più amore” tutto si risolverebbe.

«Non è uno spettacolo che promuove l’utero in affitto, assolutamente», assicura Tindaro Granata, autore, regista e protagonista di “Geppetto e Geppetto”. «Non è né pro né contro», spiega. L’intento, precisa, è «capire quali siano le relazioni più intime che ci sono tra le persone che appartengono a un nucleo familiare, sia che che ci sia un legame genetico tra loro sia che non ci sia». E i sentimenti universali che questa storia vuole evocare, alla fine, emergono: «È assurdo che tu parli di una famiglia di due uomini e le dinamiche, l’amore, le cose difficili, i contrasti, gli scontri, tutto ciò che vive questa famiglia sono cose che vivono tutte le famiglie», conclude.
In collaborazione con LuganoInScena

Martedì

29 maggio

2018

Dismisura – ovvero je n’ai pas d’autre choix

Studio Foce | 20.30

In “Dismisura - ovvero je n’ai pas d’autre choix” Antonio Montanile esplora, attraverso il movimento, il concetto di “misura”, la costrizione che è metafora degli obblighi e delle convinzioni suo malgrado assimilate. Sul palco il gesto si esaspera e l’azione si reitera fino alla sua estrema estensione per arrivare a una sorta di Big Bang in cui l’uomo, “denudato” del suo comportamento esagerato, riprenda possesso della semplicità e della concretezza, senza orpelli o aggiunte esterne.
«“Je n’ai pas d’autre choix”, “Non ho altra scelta” perché il mio corpo è indissolubilmente legato alle mio origini partenopee, dove il sacro e il profano convivono ogni giorno», spiega. Il tema, più nello specifico, è la religione e come quest’ultima influisce sulle nostre azioni: «Durante la mia infanzia sono stato spinto a seguire una certa linea di pensiero senza avere i mezzi per oppormi», afferma. Il coreografo e ballerino ha quindi cercato di sviluppare questo «stato di obbligo» risultato evidente nel suo movimento: «Il pubblico è invitato a vivere ciò che il mio corpo è “forzato” a sentire», anticipa. «Ognuno, poi, costruirà la propria storia a riguardo», conclude.
In collaborazione con LuganoInScena

Mercoledì

30 maggio

2018

Eter(e)o

Spazio 1B - Riva Caccia | 18.00

Nei mesi scorsi l’Associazione Spazio 1b ha lanciato un concorso aperto a tutti gli artisti maggiori di 18 anni, invitandoli a confrontarsi con il tema dell’identità sessuale. La mostra che raccoglie le opere selezionate sarà inaugurata mercoledì 30 maggio alle 18.00 presso lo Spazio 1B in Riva Caccia a Lugano. In quella collocazione speciale, affacciata sul lungolago, l’esposizione interrogherà i passanti sul tema dell’identità fino al 30 settembre 2018.
In collaborazione con Spazio 1B

Arianna

Lux Arthouse Massagno | 20.30

Arianna ha 19 anni, ma non ha ancora avuto la sua prima mestruazione. All’inizio dell’estate, nel casale sul Lago di Bolsena dove è cresciuta fino all’età di tre anni, ritrova antiche memorie e comincia a indagare sul proprio corpo e sul proprio passato. Sarà guardando dentro se stessa e riflettendo sul rapporto con la sua famiglia che proverà a comprendere il segreto che cela la sua infanzia.
Il film di Carlo Lavagna esplora il tema dell’intersessualità, ovvero la coesistenza in un’unica persona di caratteristiche anatomiche o biologiche tradizionalmente considerate maschili o femminili. Tale condizione è spesso affrontata chirurgicamente in tenerissima età, una pratica che è oggi largamente contestata.

La proiezione sarà seguita da un dibattito sul tema, moderato da Isabella Visetti con Alain Navarra, responsabile culturale di Network, e Alessandro Comeni, Cofondatore di Oii Italia e Oii Europe.

In collaborazione con: Fondazione diritti umani, Film Festival Diritti Umani Lugano, LUX Art House

Giovedì

31 maggio

2018

Poetry Pride

Palazzo Civico | 18.00

Nella suggestiva cornice della corte di Palazzo Civico l’ospite speciale Francesca Vecchioni – presidente dell’associazione contro i pregiudizi e le discriminazioni italiana “Diversity Lab” – affronta alcune delle tematiche LGBT a lei più care in “Parole fuori verso”. La serata prosegue con un omaggio poetico-musicale ai grandi autori e compositori che si sono lasciati ispirare dall’amore per muse dello stesso sesso, eseguito dai solisti dell’OSI. Prima, alle 18, aperitivo musicale offerto con DJ LeMox e una performance dell’autore e scultore ticinese Sferico.

Con: Francesca Vecchioni; Sébastien Galley, Serena Basandella Eugenio Abbiatici
e: Vittorio Ferrari (OSI); Marko Miladinovic; Cristina Zamboni; Sferico; DJ LeMox.
In collaborazione con il Festival Poestate 2018

Venerdì

1° giugno

2018

DJ Marcelle / Another Nice Mess

Villaggio del Pride | 17.00

L’Associazione Turba, attiva da diversi anni sul territorio luganese con un bel lavoro di emancipazione e di inclusione culturale, è fiera di aprire le danze del Pride 2018 offrendo a tutti il dj set straordinario di Marcelle/Another Nice Mess. Non ci sono molte regole convenzionali nel mondo della DJ e produttrice olandese Marcelle / Another Nice Mess. O, meglio, ci sono regole tutte sue, che lei comunque si diverte a trasgredire più che volentieri ogni volta che le pare. Marcelle negli ultimi quindici anni ha attraversato l’Europa e non solo, presentando i suoi coraggiosi DJ set a tre piatti a pubblici spesso allibiti, sorpresi ed euforici. Mixa in modo originale ed esperto, con uno stile distintivo e molto personale, che evita i luoghi comuni e le regole stantie.

Dalle 22.00 alle 2.00 il DJ set continua al Turba, in Via Cattedrale 11

Offerto dall’associazione culturale Turba

Pop Music School con Music-all e Paolo Meneguzzi

Villaggio del Pride | 21.00

Dalla collaborazione tra i giovani talenti ticinesi della Pop Music School di Paolo Meneguzzi e la band ticinese dei Music-All nasce lo spettacolo “OH MY GOD! There is pride in the air!”, interamente ideato e montato dagli artisti dei due gruppi appositamente per il primo Pride nella Svizzera italiana e sull’onda del Musical “Fame Superstars” che la Pop Music School presenterà il 26, 27 e 28 maggio 2018 al Palazzo dei Congressi di Lugano. Uno show colorato ed esplosivo che vi condurrà in un viaggio attraverso le più belle melodie dei Musical, da Sister Act a Mamma Mia, passando per Grease e il Rocky Horror Picture Show e si concluderà con una performance dell’affermato artista ticinese Paolo Meneguzzi che presenterà alcuni dei brani che lo hanno portato al successo.
In collaborazione con Pop Music School

Sabato

2 giugno

2018

Apertura del Villaggio

Villaggio del Pride | 12.00

Cuore della manifestazione, il Villaggio del Pride è uno spazio all’aperto e pubblico dove respirare tutta l’atmosfera arcobaleno del Pride 2018 - Lugano. Sarà possibile gustare dell’ottimo street food, assistere a diversi concerti e spettacoli, approfondire le tematiche LGBT presso gli stand informativi delle associazioni che partecipano alla manifestazione e conoscere meglio i partner del Pride 2018 - Lugano. Qui confluirà inoltre la grande parata LGBT di sabato e si terranno i discorsi ufficiali.

Parata LGBT Pride 2018 - Lugano

Lungolago | 16.00

La parata sarà uno dei momenti principali della manifestazione. Prenderà il via in Piazza Bernardino Luini, davanti al LAC, e si snoderà sul lungolago fino a Rivetta Tell per poi proseguire in Corso Elvezia, Viale Cattaneo e raggiungere infine il Campo Marzio. Vi prenderanno parte diverse migliaia di persone. Nella parata marceranno le associazioni che partecipano al Pride 2018 - Lugano ma non solo: è un momento aperto a tutti coloro che vogliano dimostrare il loro sostegno ai diritti LGBT o semplicemente godersi la musica e l’atmosfera.

Nata quasi 50 anni fa, la “LGBT Pride Parade” o marcia dell’orgoglio LGBT commemora i moti di Stonewall del 28 giugno 1969, che videro la comunità LGBT di New York sollevarsi contro l’oppressione poliziesca e le vessazioni nei suoi confronti. Fu, insieme ad altri eventi, l’avvio del processo di liberazione delle persone LGBT. Un percorso non ancora completato, né in Svizzera né nella maggior parte dei Paesi del mondo.

Aderisci

Discorsi

Villaggio del Pride | 18.00

Al termine della parata tutti i partecipanti confluiranno verso il Villaggio del Pride al Campo Marzio, dove si terranno i discorsi ufficiali. Moderati da Clarissa Tami, a prendere la parola saranno:

Il Comitato del Pride 2018 - Lugano
Barbara Lanthemann, Organizzazione svizzera delle lesbiche e Pro Aequalitate
Michel Rudin, Pink Cross
Roberto Badaracco, Capo Dicastero cultura, sport e eventi Città di Lugano
Marco Borradori, Sindaco di Lugano
Il Consigliere federale Ignazio Cassis

Sin+ duo set

Villaggio del Pride | 18.45

I Sinplus sono una band di due fratelli, Gabriel e Ivan Broggini, conosciuti al grande pubblico soprattutto grazie alla partecipazione all’Eurovision Song Contest con la canzone “Unbreakable”. A maggio 2012 i Sinplus pubblicano il primo LP “Disinformation” e nello stesso anno, e parte del 2013, si esibiscono in più di 15 paesi Europei, ottenendo un incredibile riscontro. Il 17 gennaio 2014 i due fratelli pubblicano il loro secondo LP “Up To Me”, registrato a Londra. Nell’estate dello stesso anno, i due ragazzi suonano in diversi festival e vincono un MTV Award come Best Swiss Act.

John Gailo

Villaggio del Pride | 19.45

Band non rock, ma “pink rock”, gli zurighesi John Gailo iniziano a farsi strada nel panorama musicale svizzero otto anni or sono con il loro EP “Porno für deine Ohren”. Avanzando su un tappeto rosa, vincono la Demotape Clinic del festival m4music nella categoria rock con il loro singolo “Brain”. Ennesima band ad andare in scena con delle maschere, trovano che questa tenuta sia molto appropriata al «ballo in maschera globale» in corso sulla Terra.

May the Drag be with you

Villaggio del Pride | 20.45

Figure centrali dei moti di Stonewall del 1969 e degli albori del movimento di liberazione delle persone LGBT, le “drag queen” sono in parte un’amatissima icona, in parte una minoranza bistrattata della comunità LGBT. Al di là di questa contraddizione storica, le romande “Drag United” sono a Lugano soprattutto per far divertire il pubblico del Pride 2018 - Lugano. Provenienti dai quattro angoli della Svizzera francese, Le Nancy Boy, Princess Yuni Mononokini, Harmony Whip, Elyssa Fleur e Jessica Potte lo intratterranno con il loro “May the Drag be with you”.

SANREMO FAMOSE

Villaggio del Pride | 21.15

Kelly Hermès Minogue, La Ciana, La Wanda Gastrica e Lorenzo Pezzotti trasformeranno invece il Villaggio del Pride nel tempio della canzone italiana con una parodia liberamente ispirata a Sanremo. Sul palco: Pippo Baudo, Michelle Hunziker… forse Belen, Albano e Romina, Ornella Vanoni, I Ricchi e Poveri e persino Mina.

Pacha Ibiza on Tour | Taao Kross

Centro Esposizioni | 22.00

Il leggendario night club di Ibiza fa tappa a Lugano! Il marchio iconico delle due ciliegie è uno stile di vita, una combinazione di glamour, irriverenza e spirito mediterraneo. Una notte basata su musica di qualità e le danzatrici più spettacolari. Ad aprire questa incredibile serata i DJ di Rete Tre DJ Alevì e DJ Alexxio e a seguire TAAO KROSS: DJ electro house e produttore che con la sua passione e il suo entusiasmo dietro alla consolle lo hanno reso uno dei talenti spagnoli. Ha condiviso la consolle con artisti del calibro di David Guetta, Steve Aoki, Martin Garrix.


Domenica

3 giugno

2018

Brunch

Ristorante Ciani | 12.00

Per riprendersi dai postumi (emozionali) del grande party del sabato sera e continuare il lungo weekend arcobaleno insieme, il Pride 2018 - Lugano propone un brunch, rigorosamente “all you can eat”, al Ristorante Ciani Lugano.

PRIDE 2018 - LUGANO BEACH VOLLEYBALL TOURNAMENT

Campi Beach Volley di Pregassona | 13.30

Dopo la parata di sabato, continua il tuo weekend arcobaleno a Lugano domenica sul campo da beach volley!
Forma una squadra insieme ai tuoi amici e iscriviti al Torneo di Beach Volley del Pride 2018- Lugano.
Qui sotto trovi le regole del torneo e il formulario d’iscrizione.

Iscriviti online entro il 6 maggio